Scopri come sbarazzarsi del problema delle traduzioni (e non realizzare mai più documenti incompleti)

By | 21 Febbraio 2015

Risolvi per sempre il problema delle traduzioni

Bene, abbiamo finito di caricatraduzionire la struttura del listino e realizzata la versione in italiano ed è arrivato il momento di realizzarla nelle altre lingue.

Solitamente tradurre un listino è una cosa complicata, soprattutto se i testi sono presenti solo nel documento grafico, che costringe il traduttore a lavorare parola per parola, pagina per pagina sul tutto il documento impiegando molto tempo e rischiando di tradurre in modo diverso in punti diversi e lasciando il compito di verifica molto difficoltoso ed inoltre chi traduce deve avere anche dimestichezza con il programma di grafica.

Questa è una fase che di solito, senza impaginazione automatica, provoca molti errori, non perché chi traduce non lo sa  fare, ma per alcune problematiche:

  1. I testi sono soprattutto descrizione tecniche. Per un traduttore è difficile saper il contesto tecnico, e questo non sempre è possibile.
  2. Se si cambia un testo in italiano in una pagina, poi bisogna ricordarsi di fare le traduzioni e quindi tenere traccia di tutto

Bene, quale metodo usiamo noi per risolvere il problema delle traduzioni?

Il sistema comprende invece una gestione molto accurata delle traduzioni che semplifica notevolmente tutto il lavoro.

Ogni testo, sia nel titolo o nei codici,  viene memorizzato in una tabella in modo univoco, tenendo conto delle maiuscole e minuscole (case sensitive) in modo da essere tradotto una sola volta e pronto per ogni altra ripetizione presente nel documento.

Di ogni testo possiamo sapere dove è stato usato e come è stato tradotto. Se vogliamo gestire le traduzioni internamente abbiamo a disposizione la possibilità di tradurle “sul posto”, cioè richiamiamo dalla struttura la maschera delle traduzioni, oppure richiamiamo la tabella dei testi, li cerchiamo e filtriamo e quindi possiamo scrivere la traduzione.

In ogni momento possiamo utilizzare le funzioni di GOOGLE TRANSLATE.

Attenzione! Lo sappiamo benissimo anche noi che le traduzioni fatte cosi sono pericolose! Leggi bene cosa ho scritto…

Siccome le traduzioni potrebbero non essere precise, soprattutto per testi tecnico/sintetici, effettuiamo una doppia traduzione: da italiano a lingua che poi ritraduciamo in italiano in modo da verificare  se la traduzione è fedele all’originale, soprattutto se stiamo traducendo una lingua ostica tipo russo o cinese!

Se invece vogliamo affidare il compito a un traduttore esterno abbiamo la possibilità di estrarre tutti i testi utilizzati, e solo quelli, in un file excel per ogni lingua che una volta tradotti vengono riportati all’interno del sistema.

Quindi con Easy List – Progetto Catalogo la traduzione non è più un problema essendo tutto gestito in tutti i particolari.

ps. Naturalmente se le traduzioni sono presenti sul gestionale, il modulo di importazione è già impostato per questo!

Guarda qui l’esempio di come Easy List – gestisce le traduzioni.

Category: Listini prezzi e cataloghi tecnici

About Gabriele Fiorani

L’obiettivo del mio lavoro é quello di aiutare i clienti a organizzare il proprio catalogo nel migliore dei modi per ottenere quello che dovrebbe: vendere! Le aziende hanno il problema di dover iniziare ogni volta il listino da capo, spendendo tante risorse, sia economiche che di tempo. E ogni anno la storia ricomincia, e l’unica via che trovano per risparmiare è quella di allungare i tempi tra una versione ed un’altra… ma se il listino lo fanno perché serve a vendere… è un controsenso! Metto a mia disposizione tutta l’esperienza acquisita in SCM Group dove, come dipendente prima e consulente poi, ho programmato e gestito il sistema OLI (Offerte e Listini) per tutto il gruppo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *