Offset o Digitale? La storia di chi voleva risparmiare con la tipografia

By | 20 Febbraio 2015

Leggi la storia di questa persona, può esserti utile!

Giuseppe era il direttore della sua azienda appena stata acquisita. Le vendite erano drasticamente diminuite e i titolari furono costretti alla vendita.

Antonio, il nuovo direttore , incontra Giuseppe.
Salve Giuseppe, ma cosa è successo alla sua azienda?

G: Guarda, eravamo molto attenti a tutte le spese, controllavamo proprio tutto, gli sprechi non esistevano proprio…ma sa la crisi uccide tutti…non si riusciva più a vendere come una volta!

Irrompe nell’ufficio un operaio: scusatemi, mi hanno incaricato di liberare il magazzino listini, dove si trova?

Al che Antonio rimane allibito. “Come magazzino listini?”

G: Si, il magazzino dei listini, venga con me, le faccio vedere.

Entrano in una stanza buia e piena di polvere. Acceso l’interruttore ecco che vengono alla luce miglia e migliaia di volumi, i listini prodotti, ammassati uno sopra l’altro!

montagna di libri

A: Ma cos’è tutta questa roba?
Vede, spiega Giuseppe, come le dicevo prima in questa azienda siamo stati sempre molto attenti al risparmio! Realizzare un listino costava molto e allora abbiamo risparmiato sulla stampa. Abbiamo deciso di farlo in OFFSET e siamo riusciti a strappare un ottimo prezzo per tirature di 4000 copie!
A: e tutte queste copie che ci fanno qui?

G: allora, queste sono 2000 copie rimaste del 2009, appena stampate ci siamo accorti di errori e abbiamo subito ristampato 2000 copie corrette, anche se poi un migliaio sono rimaste qui, sa per il costo copia. Poi nel 2010 abbiamo un po diminuito la tiratura e stampato 3000 copie…quelle sono le 1000 rimaste…e li ci sono le 500 delle revisioni rimaste.
Poi nel 2011 non abbiamo fatto nulla e li abbiamo rifatti nel 2012. Visto che era un po che non li facevamo abbiamo rifatto 4000 copie. Questa volta siamo stati più bravi, gli errori erano di meno e ce ne siamo accorti dopo aver distribuito 3000 copie…ecco li i 1000 rimasti.
Poi però ci siamo fatti furbi eh! Perché spendere tutti questi soldi nel listino?
Costava un casino nel farlo, e poi 800 pagine con 6 lingue ci vuole tanto tempo, allora abbiamo deciso di smettere e risparmiare quei soldi…
A: ma scusa, e i rivenditori come facevano?

G: oh be, si arrangiavano un po! Sapevano che dal listino 2012 dovevano fare +5% (aumento 2013) +7% (aumento 2014) ed era tutto a posto!

Ah, adesso ho capito tutto!

E tu l’hai capito vero? Se segui il mio blog da un po l’hai sicuramente capito altrimenti leggi l’articolo su come fidelizzare il cliente. Poi continua la lettura!

—————————-

Se devi stampare tanti listini uguali l’offset è vantaggioso, non si sono ragionamenti da fare…

Quello dove volevo farti riflettere è su un’altra questione: DEVI fare i listini tutti uguali?
Oppure hai la possibilità di diversificarti in diversi mercati?
Se non ci hai mai pensato è ora di farlo!
Diversificare la tua offerta può esserti utile per fidelizzare il cliente!

E allora cosa ti consiglio di fare? Questo:

In Tipografia: NON 3000 ma 100+100+100+100+100+100…

Risparmiare  in azienda è una buona cosa ma a volte non sempre si riesce a farlo nel modo giusto e a volte può essere controproducente

Il problema tipico che ci si ritrovava con un listino UNICO costato un occhio della testa… è che non si pensava minimamente di farne altre copie perché sarebbero costate altrettanto.

Quando si sceglieva la tipografia si optava quindi per la stampa OFFSET che offriva un prezzo vantaggioso per quantità elevate e si procedeva quindi con la stampa di 2000/3000 copie per abbassare il prezzo:

  • Tu hai in magazzino copie ormai inutilizzabili del listino?
  • E se c’erano errori? Rimanevano…e si spedivano fogli di “errata corrige”, vero?
  • Hai applicato anche tu etichette con scritto ad esempio “anno 2009 +5%”?
  • Hai  fatto stampare opuscoli a parte per nuovi modelli?

Queste sono cose che si facevano proprio perché si era obbligati a fare in quel modo, cioè fare una versione sola in tante lingue, perché si facevano a mano e basta!

Ma oggi il sistema EasyList ti permette di fare tante versioni in in qualunque lingua e valuta.
A dire la verità è un po di tempo che questo sistema esiste, ma tu non lo sapevi e sei giustificato…ma adesso io ti avvisato!

 Il nostro sistema permette questo:

Stampare in digitale solo 100 copie per il mercato italiano; poi 100 copie per il mercato russo…poi 100 copie per quello americano.

Se c’è un errore si modifica e le prossime 100 copie sono giuste…

Se i prezzi aumentano…si aggiorna e si ristampano le copie che servono…

Anche se le stampe digitali costano un pò di più avrai sicuramente:

  • risparmiato sul fatto che non dovrai stamparne 3000 copie (molte inutili) 
  • fatto stampare copie esatte appena trovato l’errore (sempre che ci sia…)
  • ristampato il listino con i prezzi aumentati al momento giusto
  • dato ad ogni rivenditore il documento nella sua lingua e con la sua valuta
  • migliorato l’immagine verso i tuoi clienti
  • aumentato le vendite…

Quindi se non sei “furbo” come l’azienda di cui sopra ;-P … se devi risparmiare non farlo in quel modo!
Con il nostro sistema risparmia e non rischi di lasciare i rivenditori nelle mani della concorrenza!

Se vuoi approfondire la questione clicca su questo link, esterno al blog: Offset- Digitale qui trovi ulteriori informazioni!

Ciao a presto!

 

Category: Listini prezzi e cataloghi tecnici

About Gabriele Fiorani

L’obiettivo del mio lavoro é quello di aiutare i clienti a organizzare il proprio catalogo nel migliore dei modi per ottenere quello che dovrebbe: vendere! Le aziende hanno il problema di dover iniziare ogni volta il listino da capo, spendendo tante risorse, sia economiche che di tempo. E ogni anno la storia ricomincia, e l’unica via che trovano per risparmiare è quella di allungare i tempi tra una versione ed un’altra… ma se il listino lo fanno perché serve a vendere… è un controsenso! Metto a mia disposizione tutta l’esperienza acquisita in SCM Group dove, come dipendente prima e consulente poi, ho programmato e gestito il sistema OLI (Offerte e Listini) per tutto il gruppo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *