L’impaginazione automatica perde in dinamicità?

By | 14 novembre 2018

Impaginazione automatica e dinamicità.

dinamicoOggi stavo leggendo dei post su un gruppo di grafici.

Tra le altre cose l’utente chiedeva come era possibile impaginare usando unione dati.

Tra le varie risposte una mi ha fatto riflettere:

“Ciao, unione dati lo puoi usare nel momento in cui standardizzi una gabbia di impaginazione. Mi spiego meglio: una pagina 9 articoli, oppure una pagina con 4 articoli.
Potresti dividere il lavoro cercando di forzare l’impaginazione sapendo quali sono gli articoli che vanno a gruppi di 4 o a gruppi di 9.
In alternativa potresti creare un foglio 100×140 dove far confluire tutti gli articoli e poi te li inserisci te a manina nell’ordine e nella quantità che ti serve.
Che io sappia, un’impaginazione dinamica che sappia “da sola” dove e quando mettere 4 o 9 articoli, non c’è. O meglio, io non l’ho mai vista!”

Capito? “un’impaginazione dinamica che sappia “da sola” dove e quando mettere 4 o 9 articoli, non c’è”

“O meglio, io non l’ho mai vista!”

Ecco l’ultima frase  giusta… lui non l’ha mai vista ma esiste: Easy List!

E qui nasce l’idea , giusta, che impaginando in automatico si perde di flessibilità e dinamismo. Per forza, è un automatismo!

Questo era vero finché noi di Easy List non abbiamo implementato alcune funzioni, che nessun altro ha fatto ed infatti nessuno ne è a conoscenza.

E quindi tocca a noi farci conoscere

Noi siamo riusciti a unire all’automatismo anche la dinamicità.

Le pagine che noi impaginiamo, usando lo stesso template, sono dinamiche e contengono informazioni diverse ( e questo è normale), ma anche elementi grafici che si rendono visibili o invisibili a seconda del contenuto di una casella di testo (preso dal database), la dimensione in altezza del template, la grandezza delle immagini, il calcolo automatico dei totali, il colore di sfondo o in primo piano di una casella di testo in base a qualunque altro campo dello stesso template, blocchi che si spostano e si ridimensionano in altezza…

Quindi noi non abbiamo bisogno di griglie fisse per tutta la pagina indicata nella mastro.

Abbiamo bisogno di creare un template dinamico che si adatta in automatico ai dati del database e alle immagini da collegare.

Poi lo stesso template, una volta elaborato, viene inserito nella pagina e se non ci sta il sistema salta pagina in automatico ripetendo gli eventuali titoli.

Obiezione: eh ma così rimane dello spazio a fondo pagina…

Invece no, perché se l’utente vuole in fase impostazione di stampa può indicare l’adattamento a fondo pagina.

In questo caso il sistema ridimensiona, in una “passata” successiva, le varie pagine e riadatta tutti i template in altezza per distribuire lo spazio in modo da non lasciare spazio in fondo. L’utente può scegliere anche quanto è lo spazio massimo da riadattare. Se ad esempio in una pagina ci sono solo 2 blocchi e occupano poco spazio, l’adattamento sarebbe superfluo e anche inadatto…

Ah, mi ero scordato dei piè di pagina: ogni pagina può averne di altezza variabile. Easy List tiene conto anche di questo!

In ogni caso queste sono funzioni IN PIU’.

Se qualcuno vuole i blocchi fissi per pagina… nessun problema! E’ sufficiente non rendere dinamico il template…

Nelle immagini che seguono ogni pagina usa lo stesso template ma i risultati sono diversi!

esempioimmaginidinamiche esempioimmaginidinamiche2 esempioimmaginidinamiche3esempioimmaginidinamiche4

Category: Listini prezzi e cataloghi tecnici

About Gabriele Fiorani

L’obiettivo del mio lavoro é quello di aiutare i clienti a organizzare il proprio catalogo nel migliore dei modi per ottenere quello che dovrebbe: vendere! Le aziende hanno il problema di dover iniziare ogni volta il listino da capo, spendendo tante risorse, sia economiche che di tempo. E ogni anno la storia ricomincia, e l’unica via che trovano per risparmiare è quella di allungare i tempi tra una versione ed un’altra… ma se il listino lo fanno perché serve a vendere… è un controsenso! Metto a mia disposizione tutta l’esperienza acquisita in SCM Group dove, come dipendente prima e consulente poi, ho programmato e gestito il sistema OLI (Offerte e Listini) per tutto il gruppo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *